Ho visto le mie immagini in onda per la prima volta quando avevo ventun’anni: fu un emozione forte. Poi gli schermi dei cinema, per i festival a cui partecipai con diversi corti, uno molto premiato, qualche videoclip musicale, i primi set come assistente e poi aiuto. L’esordio in pellicola, che per la mia generazione era una notevole linea d’ombra, avvenne su un ghiacciaio a tremila metri tra Italia ed Austria. La macchina da presa mi ha portato sott’acqua con le bombole sulle spalle, su elicotteri e camera-car, in città caotiche e paesaggi remoti e silenziosi; ho filmato con budget notevoli o con pochissimi soldi a disposizione. Con questo lavoro continuo a girare il mondo e per il mondo.  Amo lavorare con gli attori, le immagini, i suoni.

 

Raccontare storie mi sembra sempre una cosa meravigliosa.

 

 

 

 

Hanno scritto del mio lavoro:

 

Una testimonianza addirittura commovente è FLAIANO, IL MEGLIO E' PASSATOPiù che comprensibili le lunghe code per vederlo alla Biennale di Venezia

                                                                  Franco Cordelli, Corriere della Sera

 

 

Ottimo Manuel è a Mogadiscio, l’episodio di Giancarlo Rolandi, dannatamente crudele e soavemente grottesco, con lo stile de I Mostri e una bella mano registica. E’ un episodio che si vede con gioia.

                                                                           Francesco Alò,  Il Messaggero

 

Il grande merito di HOSTARIA CINEMA e del suo autore, è rispolverare i piatti della memoria e la memoria dei piatti con un bel condimento di storie, ricette, aneddoti.

Gianni Mura, Il Venerdì di Repubblica

 

 Ci sono saggezza e voglia di vivere, sete di conoscenza e vini giusti nelle pagine di questo libro.  

 Massimo Lastrucci, CIAK

 

24/25 IL FOTOGAMMA IN PIÙ  è il più bel documentario visto quest'anno a Venezia

Vincenzo Mollica, TG1